Era un freddo inverno del 1980 quando Simone venne alla luce in quel di Milano. Già dalle prime ore traspare in lui quell'anello mancante tra l'uomo e la scimmia a causa della sua folta peluria.
Gli anni passano e la sua bellezza aumenta. Le compagne d'asilo fanno a gara per stargli vicini e molte al solo suo passaggio svengono dall'emozione.
A soli 5 anni i genitori lo spedisco a scuola dove la severa maestra Seveso lo prende a sonore bacchettate sulle mani e a funambolici lanci di quaderni, ma tutto sommato ne esce illeso.
I primi approcci con la religioni non sono proprio da santo...alla prima comunione cerca con un morso di staccare il dito al prete. La rendenzione avverrà negli anni a seguire.
A 11 anni finalmente il sogno di una vita si avvera, durante un viaggio in Finlandia conosce Babbo Natale...ebbene si...ESISTE!

Comincia a farsi strada in lui, nell'età puberile, un certo interesse per le costruzioni, con i cugini costruisce un'immensa casa sull'albero. Decide così di iscriversi ad un liceo tecnico per periti edili con il desiderio di perseguire le orme paterne.
A 18 anni consegue il diploma e con esso abbandona le orme paterne e tenta il test per ingegneria informatica che passa senza problemi. Gli studi accademici invece non vanno altrettanto brillantemente e dopo un anno decide di lasciare e si iscrive a scienze della comunicazione con il sogno di poter un giorno lavorare in radio.
Durante gli studi riesce a trovare il tempo per fare qualche stage in campo televisivo e lavorare in una piccola radio locale che lo porterà per qualche anno a fare il DJ per alcune serate milanesi.
Nel 2003 dopo 4 anni di studio di cui uno passato a Londra consegue il BA in Comunication and Media con indirizzo in Mass Comunication and Broadcasting presso la European School of Economics.
Il sogno di lavorare in radio sfuma, ma trova egregiamente la sua strada in campo televisivo dapprima in Mediaset poi in altre emittenti quale La7 e per farie società di produzione.
Cosa gli riserverà il futuro?